Audiweb Audiweb

Audiweb: l'audience del web italiano cresce del 7%

La società Audiweb realizza, attraverso rilevazioni dati precise e dettagliate, report sulla fruizione mediatica, in particolare online. Si parla infatti di Online Audience Measurement Service.
Lo scopo è di fornire informazioni oggettive relative al mercato, sia per ciò che concerne la quantità che la qualità, le informazioni sono imparziali.
Tutti i dati in forma completa sono disponibili sul sito internet Audiweb per gli utenti registrati e per quelli abbonati. Le stime riguardano gli utenti dai due anni in su che si collegano da casa, ufficio o altro alla rete tramite un computer.

Gli ultimi dati relativi al mese di gennaio 2012 espletano una crescita del 7% rispetto al mese di gennaio dell’anno precedente. In particolare l’audience online è di 27.7 milioni di italiani. Il dato si riferisce agli utenti che si sono connessi ad internet tramite un computer almeno una volta al mese.
Facendo una scansione di questi 27.7 milioni di italiani: 7.3 milioni risultano essere uomini (il 26.8% della popolazione di riferimento) e 6 milioni di donne (il 22% della popolazione di riferimento). Principalmente questi sono 35/54enni, ben equiparati geograficamente tra Nord-Sud-Ovest-Isole.
Ovviamente, come è facilmente presumibile, una fetta predominante è rappresentata dai giovani tra i 18 e i 24 anni. Questi sono in 1.3 milioni, quindi il 9,7% degli utenti in una giornata. La loro permanenza online è stimata per 1 ora e 44 minuti, con un 238 pagine a persone.
Analizzando come questi si spalmano durante il giorno si registra una grande attività tra le 9:00 e le ore 12:00 per un totale di 5,7 milioni di utenti. Una maggiore consistenza nelle ore pomeridiane in particolare tra le ore 15:00 e le 18:00, arrivando a 7 milioni di utenti. In serata si raggiunge il valore massimo con ben 7,1 milioni di utenti online. La stima riguarda la fascia oraria che va dalle 18:00 alle 21:00.
Infine, nella fascia serale tra le 21:00 e le 00:00 siamo a 5,3 milioni di utenti. La media è di 36 minuti a persona con circa una settantina di pagine visitate a persona.

Paragonando i dati a quelli del mese precedente, quindi dicembre 2012, c’è stata una piccola crescita. Tranne qualche nuovo utente, perlopiù le assenze del periodo natalizio sono da collegarsi alle vacanze.
Le stime parlano di 27.2 milioni a dicembre contro i 27.3 di ottobre, i 27 di novembre e infine i 27.7 milioni a gennaio. La curva è quindi in costante crescita con piccole variazioni le cui cause sono da ricercarsi in motivazioni esterne ai fattori direttamente connessi.
Analizzando i dati si hanno importanti delucidazioni anche sulla frequenza media. Sempre per ciò che concerne gennaio 2012 si parla di 13.4 milioni di utenti al giorno connessi. La stessa identica stima relativa a novembre 2011. A dicembre erano invece 12.7 milioni, quindi parliamo di una crescita annua di +6,2%.
I dati sono estremamente dettagliati, sono indicati infatti i minuti passati al computer, più di un ora. Complessivamente, e qui c’è da stupirsi, c’è stato un calo giornaliero nell’utilizzo della rete. Infatti, rilevando questi dati, emerge una perdita di circa 17 minuti al giorno. Il che, vista la crescita continua, appare come fenomeno alquanto fuorviante.
Scendiamo ancor più nei gradimenti degli utenti Italiani: gennaio conta 165 pagine visitate a persona, contro le 152 del mese di dicembre (dove influivano sempre i vacanzieri in fuga).
Volendo andare a ritroso per realizzare un quadro complessivo siamo a 160 pagine visitate a novembre 2011, 171 pagine a settembre e ben 201 a gennaio 2011.
Pertanto i dati parlano da soli: anche qui c’è stato un calo da gennaio a gennaio.