Influencers: il Caso Hawkers e la vendita tramite social network

Influencers: il Caso Hawkers e la vendita tramite social network

Gli occhiali da sole sono senza dubbio utilizzati da gran parte della popolazione mondiale, che può scegliere tra tantissimi brand che si sono affermati in questo settore. Uno dei marchi che in questi ultimi anni ha conquistato gran parte del mercato è Hawkers.

Forse il nome vi dirà poco o niente, ma il prodotto è diventato un trend dell'estate con le sue lenti colorate e quelle montature a tratti retrò. Il merito di questo successo sta nell'utilizzo perfetto dei social network.

La storia di Hawkers

Il marchio è piuttosto giovane, ma in questi cinque anni di attività ha ottenuto risultati impressionanti. La sua storia parte nel 2013 in Spagna quando i suoi fondatori, dopo aver curato l'e-commerce di altre aziende, decidono di aprire in prima persona uno shop online: all'inizio, si trattava di un piccolissimo negozio virtuale che, attraverso la rete, vendeva solo 27 paia di occhiali da sole di un marchio americano poco conosciuto in Spagna.

In seguito, i giovani imprenditori decisero di avviare una campagna pubblicitaria su Facebook, investendo piccole somme di denaro e da allora non si sono più fermati, diventando addirittura i rivenditori ufficiali di quel marchio di occhiali da sole. Dopo aver individuato le nicchie di mercato e i potenziali clienti, i fondatori di Hawkers hanno creato un brand indipendente, che si contraddistingue come un prodotto unico, e oggi curano ogni cosa nel minimo dettaglio, senza lasciare nulla al caso.

Questa strategia di comunicazione, che loro stessi definiscono atipica, li ha portati a vendere 3 milioni di occhiali da sole in soli 3 anni. Oggi l'azienda è in continuo cambiamento ed evoluzione e la principale difficoltà a cui vanno incontro è trovare dei partners che stiano al loro passo e condividano gli stessi valori, come la scelta di non avere un budget fisso per le campagne pubblicitarie e degli obiettivi a lungo termine.

I segreti del successo

La diffusione a livello mondiale di Hawkers avviene tramite il passaparola che si può generare durante una conversazione tra amici o tramite i social network. Ma, come abbiamo già anticipato prima, niente è lasciato al caso e ogni social network ha il suo scopo. Su Facebook l'azienda cura i post, i loro contenuti e la frequenza, presenta le novità creando aspettativa e collaborando con influencers tratti dal mondo della musica, dello sport, del cinema, come per esempio Jorge Lorenzo, Felipe Massa, Dani Alves e altri ancora.

Se Facebook è principalmente il mezzo per le campagne pubblicitarie, Instagram è la vetrina in cui vengono postate le foto degli occhiali da sole indossati da modelle e modelli; mentre su Twitter si cerca di curare il rapporto con il cliente: i fondatori di Hawkers hanno saputo creare un collegamento diretto tra il brand e il pubblico e spingono i loro clienti alla partecipazione attiva, grazie a contest, che mettono in palio occhiali da sole, e a un'attenzione maniacale alla soddisfazione del cliente.

Questo enorme successo ha reso Hawkers il secondo brand di occhiali da sole per numero di like, subito dop Rayban, e ha regalato ai fondatori l'esperienza unica di raccontare la loro esperienza nella sede di Facebook della California.

 

Fonte Immagine: www.facebook.com/Hawkersco/photos