Seo e YouTube: 5 semplici consigli

Seo e YouTube: 5 semplici consigli

Come ben sanno gli accaniti youtubers, emergere dalla folla e dalla miriade di altri videomaker che pubblicano continuamente nuovi contenuti sulla piattaforma di condivisione video più grande e famosa del mondo, può essere un'impresa titanica.

Con migliaia di nuovi video pubblicati ogni giorno, YouTube rappresenta da una parte una splendida vetrina dalle potenzialità pressoché illimitate, dall'altra un pozzo di informazioni che finiscono depositate e non notate dagli utenti. La domanda che tutti si pongono quando pubblicano un video su YouTube è quindi: come fare a rendere il mio lavoro visibile alle folle di visitatori che si connettono ogni giorno alla piattaforma?

Tecniche Seo per aumentare le visualizzazioni su YouTube

La risposta e la soluzione a questo problema sono decisamente più semplici di quanto non si creda. Infatti chiunque si occupi di pubblicazione di contenuti multimediali online ha certamente sentito parlare o ha applicato la tecnica SEO. Quello che non tutti sanno è che questa tecnica non si riferisce unicamente ai testi e ai contenuti delle pagine web, ma anche ai video di YouTube.

La SEO video, infatti, è la tecnica che rende i video più facilmente individuabili dai motori di ricerca e che permette a questi contenuti di essere trovati più facilmente e, di conseguenza, visualizzati da un numero di utenti sempre maggiore, a differenza di quanto si ottiene senza la sua attenta applicazione.

Come fare attività di Seo con i video: ecco 5 consigli

Ecco 5 semplici consigli da seguire per rendere i propri contenuti più facilmente accessibili da parte degli utenti e per aumentare il numero di click sulla propria pagina.

1: Titolo e descrizione

Un titolo e una descrizione molto lunghi aiuta a raggiungere facilmente le prime posizioni del ranking del video stesso nella funzione di ricerca della piattaforma. Titolo e descrizione, infatti, sono i primi elementi che vengono presi in considerazione dagli algoritmi di ricerca e scriverne inserendo più dettagli possibili, in aggiunta alle parole chiave o keywords che devono essere sempre presenti, consente al contenuto multimediale di essere individuato facilmente e di essere distinto da tutti gli altri.

2: Verifica delle parole chiave

Prima di pubblicare un video, è fondamentale verificare che non ci siano altri contenuti già pubblicati che vengono richiamati dalle stesse parole chiave. In questo caso, è bene cercare di modificare le parole chiave utilizzate, in modo da differenziare il proprio video da quelli già presenti.

3: Condivisioni ad hoc

L'algoritmo di YouTube per effettuare il ranking di un contenuto, oltre alle parole chiave, utilizza l'analisi della qualità delle visualizzazioni, non solo la quantità. Condividendo il video che si pubblica su siti del settore, o che comunque riguardano argomenti inerenti al tema trattato nel video stesso e quindi collegato alle parole chiave, si aumenta la considerazione da parte dell'algoritmo di YouTube riguardo il contenuto stesso.

4: Incitare l'iscrizione al canale

Benché sia possibile dare i like su YouTube, l'algoritmo della piattaforma conferisce maggiore importanza all'iscrizione al canale in seguito alla visualizzazione del video. All'interno del video, quindi, è bene suggerire caldamente l'iscrizione al canale più che a mettere un like al singolo video, per aumentarne il ranking.

5: Playlist

Le playlist incitano gli utenti a rimanere all'interno del canale, più di quanto non avvenga in presenza di singoli video scoordinati e scollegati. Maggiore permanenza implica maggiori probabilità di iscrizione e quindi di visualizzazioni.