Google My Business: Quali sono le ultime novità e cosa cambia?

Google My Business: Quali sono le ultime novità e cosa cambia?

Data di pubblicazione: 27-01-2017

Google My Business è un punto di riferimento da oltre due anni e, negli ambienti degli esperti di SEO, si vociferava da tempo di imminenti novità sull'algoritmo di questo strumento del colosso californiano dedicato alle imprese.

Sono stati apportati alcuni miglioramenti, ma soprattutto funzioni volte a monitorare la popolarità e l'interazione tra utenti di internet e scheda dell'azienda su Google. Si possono anche aggiungere nuovi dettagli, in modo da fornire informazioni ancora più dettagliate ai propri potenziali clienti, convincendoli a contattare o visitare l'attività commerciale.

I cambiamenti autunnali

L'autunno di Google My Business è stato abbastanza caldo, perché le variazioni alle funzionalità sono state diverse, tutte improntate a servire meglio l'utente finale. L'obiettivo principale, infatti, è dare modo ai consumatori di reperire più dettagli sulle aziende, e in particolare sulle attività commerciali.

Non mancano, però, le opportunità per i proprietari. Sulle singole sedi e sugli account per la gestione si possono inserire più titolari. Con le nuove API di Google My Business c'è la possibilità di inserire maggiori informazioni, attraverso altri attributi URL, come per esempio il menu di un ristorante.

Inoltre, gli utenti possono effettuare l'iscrizione per ricevere notifiche sugli aggiornamenti che Google My Business offre, come recensioni per alberghi e ristoranti. Ci sono filtri per la ricerca, per individuare con maggiore semplicità i dati specifici, come un indirizzo o l'orario di un negozio, scaricando le informazioni con un file.

Le nuove funzioni del My Business

A novembre e dicembre Google My Business si è concentrato sui dettagli, mettendo a disposizione notifiche appositamente pensate per email, smartphone e tablet. Agli orari di punta sono state aggiunte opzione di registrazione dei dati sulle visite in tempo reale, in modo da conoscere la quantità di persone presenti nel locale.

I titolari delle attività commerciali, in tema di orari, ora possono aggiungere le specifiche sulle chiusure o aperture nei giorni festivi, che vengono visualizzati nella dashboard. Le statistiche riguardano anche le fotografie. Si possono conoscere i rendimenti delle immagini delle attività commerciali, per tenere d'occhio la concorrenza. I titolari sono invitati, con nuove opzioni, ad aggiungere maggiori servizi per la clientela, come i posti a sedere fuori dal locale, il Wi-Fi, l'aria condizionata, la sala fumatori e così via.

Qualche consiglio per gli utenti

L'accesso al proprio account, successivamente al recente aggiornamento, permette di apportare diverse modifiche alla scheda del business. Innanzitutto, si controllano i dati contenuti nella dashboard, quindi si procede modificando e aggiungendo le informazioni necessarie.

All'interno del pannello di controllo si devono accettare gli aggiornamenti di Google, quindi scaricare le sedi. Si usa il foglio di lavoro per variare le informazioni che necessitano di essere aggiornate. Una volta finito, si carica il foglio sull'account per mettere online la nuova scheda completa.

La gestione è piuttosto intuitiva: basta seguire i passaggi guidati in automatico al primo accesso dopo l'aggiornamento eseguito da Google. Le novità permettono di migliorare il rapporto con l'utenza e dare ai clienti il modo per essere sempre al corrente di orari, servizi, presente e novità.