Hai un E-Commerce? Ecco come generare traffico con le strategie Seo

Hai un E-Commerce? Ecco come generare traffico con le strategie Seo

La Seo per E-Commerce non cambia molto nella sostanza da quella per gli altri tipi di siti, ma presenta alcune caratteristiche che richiedono una più attenta ottimizzazione di alcuni aspetti rispetto ad altri.

Ecco alcuni trucchi Seo per migliorare il posizionamento del tuo shop online sui motori di ricerca e ottenere risultati duraturi in termini di traffico e conversioni.

Analisi di mercato

Posizionarsi con le giuste parole chiave è uno degli aspetti più importanti di una strategia Seo per E-Commerce. Le keyword riassumono il contenuto delle pagine web, aiutando i motori di ricerca a fornire risultati appropriati alle query dei consumatori.

Una volta creata una lista di parole chiave affini al proprio business, magari con l'aiuto di strumenti quali Google Keywords Planner, è opportuno rimuovere quelle ad alta concorrenza, con le quali è più difficile posizionarsi, e prediligere le longtail keyword, parole chiave "a coda lunga", cioè formate da più parole, che hanno generalmente un tasso di conversione più alto.

Per rendere competitivo e remunerativo un E-Commerce, è importante anche svolgere un'analisi della concorrenza, raccogliendo quante più informazioni possibili sui propri concorrenti e misurare la loro visibilità sui motori di ricerca.

Altra attività di ottimizzazione da svolgere per aumentare le conversioni è la "Seo Audit", che serve ad individuare le problematiche che, se non corrette, possono portare alla penalizzazione del sito. Tra le aree suscettibili di miglioramento vi è la velocità di caricamento delle pagine web, ranking factor di importanza vitale per un negozio elettronico, dove gli utenti che hanno intenzione di acquistare si spazientiscono facilmente.

Seo on-page: ecco alcuni suggerimenti

Con centinaia di pagine di prodotti, gli E-Commerce richiedono un'attenta strategia Seo on-page. In particolare, bisogna curare:

  • Ottimizzazione delle keyword: vi sono alcune sezioni di una pagina web che i motori di ricerca considerano particolarmente rilevanti e dove è quindi opportuno inserire le parole chiave. Si tratta del titolo, della descritption, delle intestazioni (tag H1 e simili), delle prime righe del contenuto, dei link, del nome delle immagini e dell'URL;
  • Architettura del sito: un e-commerce dovrebbe avere una struttura piramidale, costituita dalla home page, dalle pagine di categoria, sottocategoria e prodotto. Questo tipo di architettura velocizza l'indicizzazione del sito da parte dei web crawler e rende più semplice l'individuazione dei prodotti da parte degli utenti;
  • Ottimizzazione link interni: collegare tra di loro le pagine di un sito web attraverso una buona rete di link interni che mettono in relazione prodotti correlati permette di migliorare l'esperienza utente, aumentando le probabilità di conversione;
  • Contenuti: l'utente di un e-commerce ha bisogno di informazioni complete e approfondite sui prodotti che intende acquistare. Pertanto, è necessario fornire contenuti utili, esaustivi e soprattutto originali che, oltre ad incentivare i consumatori all'acquisto con consigli e suggerimenti, impediscano di venire penalizzati da Google per la duplicazione dei contenuti (si pensi alle schede prodotto copiate parola per parola dal sito del fornitore);
  • Esperienza mobile: con la costante crescita degli acquisti online tramite smartphone e tablet e l'annuncio di Google di voler introdurre l'indice mobile-first, gli e-commerce dovranno porre sempre più attenzione all'ottimizzazione per mobile.