Analizzare un sito in ottica Seo: scopri gli strumenti giusti

Analizzare un sito in ottica Seo: scopri gli strumenti giusti

Costruire e mettere online un sito di un'azienda è un compito duro ma è solo il primo passo del progetto. Una volta in rete, è necessario verificare che il sito ottenga i risultati per i quali è stato ideato e realizzato, cioè rendere visibili i prodotti e i servizi offerti dall'attività.

Monitorare l'efficacia significa non solo controllare il numero dei visitatori ma analizzarlo in ottica SEO. Il posizionamento è quello che ci si aspettava? Qual è il numero dei backlink? I siti concorrenti ottengono risultati migliori?

Gli aspetti da valutare sono tanti e fortunatamente sono molti gli strumenti a disposizione dei professionisti per procedere all'analisi del sito.

Il mondo Google per webmaster

Il principale motore di ricerca al mondo è sicuramente Google, sia per il traffico di utenti sia per la potenza degli strumenti software utilizzati. Quindi è utile partire dagli servizi che mette a disposizione per iniziare un'analisi approfondita del proprio sito.

Google Search Console analizza il sito e mette in rilievo gli errori che penalizzano la posizione nel motore di ricerca, consentendo ai professionisti di agire rapidamente per risolvere i problemi. Propone i termini da usare per migliorare il posizionamento in base alle ricerche effettuate dagli utenti.

Analizza le pagine e i prodotti del sito che sono più apprezzati e di conseguenza indica le modalità per migliorare anche le altre sezioni. Nel caso in cui dovessero presentarsi degli errori nelle pagine Google Search Console, il sistema invia una mail con le specifiche necessarie per superarli.

La gestione delle parole chiave è lasciata a Google AdWords Keyword Planner. Questo strumento permette di verificare l'efficacia dei termini di ricerca sia per il proprio sito sia per quelli concorrenti. Questo permette di seguire l'evoluzione dei gusti degli utenti in modo da potere adattare il sito alle nuove esigenze di mercato.

Oltre Google: ecco quali sono gli strumenti per l’analisi del sito

Uno degli strumenti più potenti per analizzare la struttura del proprio sito è Screaming Frog. Si tratta di un tool con molte funzioni, a partire dalla possibilità di scoprire gli errori html che minano la solidità del sito e le possibilità di essere ben valutato dagli spider dei motori di ricerca.

Fornisce informazioni sulla qualità dei meta tag e sul funzionamento dei link interni, in modo da tenere sotto controllo gli aspetti fondamentali presi in considerazione dagli spider. Un'altra funzione importantissima è quella dell'analisi dei competitor tramite la possibilità di verificare i loro backlink e l'andamento delle pagine più importanti dei loro siti.

Il più famoso e utilizzato sito è senza alcun dubbio SEMRush. La principale funzione svolta è quella della verifica e visualizzazione dei volumi di ricerca mensili delle keywords del proprio sito e di quello dei competitor.

Si può seguire il trend delle ricerche per capire come e quando intervenire anche grazie alla valutazione della competitività delle parole chiave usate e delle relative classifiche SERP. Inoltre, mette a confronto i risultati tra SEO organica e SEO a pagamento in modo da mettere in rilievo i punti su cui lavorare per migliorare il posizionamento.