Backlink: quali sono quelli di valore?

Backlink: quali sono quelli di valore?

Data di pubblicazione: 14-05-2019

È inutile negarlo. Che la SEO non sia una scienza esatta è un fatto noto a tutti.

Trovare un metodo univoco che ti consente di posizionare tutti i tuoi contenuti nelle primissime posizioni della SERP di Google è di fatto impossibile. Allo stesso modo, però, è altrettanto vero che seguendo delle buone pratiche e tenendo in considerazione quelli che sono i fattori di posizionamento conosciuti è possibile realizzare dei contenuti di gran valore, sia per i lettori sia per gli spider dei motori di ricerca.


Tra questi fattori, i backlink sono indubbiamente uno dei più importanti. I link (sia quelli interni, sia quelli esterni) danno valore al contenuto e al sito e, se acquisiti in maniera "naturale", permettono di far crescere la propria credibilità agli occhi di Google. Non tutti i link, però, sono uguali: alcuni hanno maggior valore, mentre altri sono addirittura deleteri e potrebbero portare a una penalizzazione del contenuto e del sito che li ospita. Fondamentale, dunque, capire quali sono i backlink di valore e cosa fare per riuscire ad attirarli in maniera naturale, in modo da non incappare in penalizzazioni di alcun tipo.

Come riconoscere i backlink di valore


Il valore di un backlink è determinato da vari fattori. Prima di tutto, l'autorevolezza del sito: ricevere un link da Repubblica.it è ovviamente differente che riceverlo da Refubblica.it. Non bisogna poi sottovalutare assolutamente le modalità di acquisizione: un backlink "guadagnato" sul campo per la qualità del contenuto che abbiamo realizzato è assolutamente più importante di un link ottenuto con altre strategie.


Backlink di valore: quali sono e come acquisirli
Una volta individuati i fattori discriminanti tra backlink di valore e backlink penalizzanti, vediamo in dettaglio quali sono le tipologie di backlink a cui puntare per migliorare l'autorevolezza del proprio sito e, di riflesso, l'indicizzazione dei contenti.


Link naturali

Si tratta dei backlink di maggior valore e sono molto più frequenti di quanto si pensi. Il modo più semplice per acquisire questo tipo di link passa dall'ideazione e realizzazione di un piano editoriale efficace, composto da contenuti originali e di grande valore. In questo modo riusciremo a guadagnare visibilità e, nel medio-lungo periodo, essere a essere linkati in maniera spontanea (o naturale che dir si voglia) da altri portali.

Guest post

La creazione di contenuti di gran valore e qualità avrà un "effetto collaterale" che potrebbe permetterci di guadagnare altri link di valore. Nel momento in cui saremo riconosciuti come delle "autorità" di un determinato settore, potremo essere ingaggiati per realizzare dei post da pubblicare su altri siti. Grazie ai guest post, dunque, saremo in grado di arricchire il nostro profilo backlink, inserendo in questi contenuti dei collegamenti ad articoli pubblicati sul nostro sito.

L’importanza di link da siti a tema

 

Ricevere un link da siti a tema con quello del nostro portale è sicuramente una buona prassi. Infatti, se il nostro sito parla di ricette e riceviamo un backlink da un sito di una sartoria, beh è chiaro che non ci sia attinenza.

Per cui è importante in fase di “collaborazione”, scegliere siti a tema e che presentino contenuti aggiornati e non siano meri contenitori di guest post.