Il web marketing nel 2014: Ecco la strategia giusta

Il web marketing nel 2014: Ecco la strategia giusta

Data di pubblicazione: 16-05-2014

Internet ha cambiato il modo in cui vengono condivise le informazioni e ha avuto un profondo impatto sul marketing. Per fare business le aziende devono comprendere questi cambiamenti e cercare di inserirli nella propria strategia di vendita. Bisogna, quindi, cercare di individuare in anticipo i nuovi strumenti da utilizzare. Vediamo quali sono i trend per il 2014.

1) CONTENUTI: RACCONTA UNA STORIA

Il marketing tradizionale sta diventando sempre meno efficace. Oggi i consumatori vogliono essere parte integrante e attiva, vogliono cioè poter scegliere cosa seguire. I brand, quindi, non possono solo limitarsi a promuovere staticamente i loro prodotti, ma devono attrarre l’attenzione e soprattutto fidelizzare i nuovi clienti, producendo e condividendo contenuti di valore che possano creare engagement (coinvolgimento) per un pubblico specifico. Per questo tipo di operazione il blog è uno degli strumenti migliori per attirare traffico destinato al sito web e risulta indispensabile per le strategie di web marketing.

2) PAROLA D'ORDINE, CONDIVIDERE

I contenuti di qualità prodotti devono poi essere condivisi attraverso una pluralità di canali. I social media sono diventati sempre più popolari, fornendo una grande varietà di opzioni che consentono di creare engagement e raggiungere il maggior numero di consumatori.

3) MOBILE E' BELLO

Grazie alla veloce diffusione di smartphone e tablet è necessario creare contenuti che siano accessibile anche tramite questi device. Questa continua crescita porta a riorganizzare tutta la comunicazione in Rete con la creazione di versioni di siti web adatti al mobile e lo sviluppo di nuove app.

4) SEMPRE PIU' VISUAL

Molti dei social media più utilizzati hanno come caratteristica comune la centralità delle immagini. Ad esempio, le boards di Pinterest ora generano più entrate per i rivenditori che i post di Facebook o Twitter. Un altro esempio sono le infografiche che combinano le immagini con un minimo apporto di testo, per spiegare un argomento o fornire statistiche e dati di ricerche. I contenuti video poi, superano constantemente i blog e gli altri contenuti testuali. Grazie alle nuove piattaforme come Vine è possibile creare clip di pochi secondi riuscendo ad avere un grande impatto sugli utenti.

5) NEI SOCIAL MEDIA QUALCOSA E' CAMBIATO

Sui social network il numero di persone che può essere raggiunto è diminuito drasticamente. Sta diventando quindi indispensabile investire nelle piattaforme pubblicitarie degli stessi social, ad esempio FB Ads, Twitter ADS, etc. Molte aziende hanno raggiunto buoni risultati da questo tipo di annunci a pagamento, soprattutto grazie al sempre maggiore coinvolgimento degli utenti e l’utilizzo di sofisticati tools.

6) AD RETARGETING

E' una strategia di marketing che ha iniziato a diffondersi da poco. Funziona utilizzando cookies del browser per tracciare i siti che gli utenti visitano. Una volta che l'utente lascia un certo sito, il prodotto o il servizio visto gli verrà mostrato ancora in banner pubblicitari su differenti siti internet. In questo modo viene portato continuamente alla mente del consumatore il prodotto visto in precedenza.

7) SEO E SOCIAL MEDIA SEMPRE PIU' UNITI

Uno degli obiettivi di Google è quello di fornire agli utenti contenuti di alta qualità e maggiormente rilevanti. Giocano quindi un ruolo fondamentale le condivisioni sui social che un post di un blog o un articolo ricevono. Infatti le condivisione forniscono un valore al contenuto, più condivisioni vengono fatte più il contenuto viene percepito come di qualità. Ecco perché molte imprese hanno installato plugins per la condivisione sui social e incoraggiano gli utenti a condividere il più possibile.

Sei d'accordo o hai altri trend da suggerire?