Vendere Online: i 3 step da seguire

Vendere Online: i 3 step da seguire

Data di pubblicazione: 29-09-2014

Le nuove frontiere del business passano sempre di più attraverso internet. Vendere online è un'occasione ghiotta e, per molte realtà imprenditoriali, addirittura un obbligo, in un momento di forte concorrenza e mercati globalizzati.
Raggiungere il successo con l'e-commerce, però, è tutt'altro che facile e immediato.
Vendere online e avere profitto è il risultato di una serie di variabili delicate. Vediamo in tre passi come ci si può affermare nell'affollato mondo del commercio elettronico, sfruttandone il potenziale per arrivare a buoni guadagni.

 

Competenza e modernità

Vendere online è un'operazione complessa al pari di qualsiasi altra attività imprenditoriale. Se si vogliono avere risultati tangibili, non si deve fare l'errore di sottovalutare il progetto, destinando ad esso poche energie e uno scarso budget.
La progettazione, la realizzazione e la diffusione di un portale di e-commerce hanno bisogno di professionisti in grado di strutturare e dirigere al meglio ogni fase. L'attuale livello di concorrenza non consente errori da dilettanti, se davvero ci si vuole ritagliare una fetta di mercato significativa su internet. In fase di costruzione di un sito di e-commerce, bisogna analizzare nel dettaglio il potenziale pubblico al quale ci si rivolge e i competitor già attivi nello stesso settore e, in funzione di questo, scegliere le soluzioni tecnologiche più moderne e funzionali al progetto.

SEO, Webmarketing e Social

Una volta realizzato e popolato in portale di e-commerce, proprio al pari di un negozio non virtuale, bisogna fare in modo che arrivino i clienti per poter pensare ad un guadagno. Google e tutti i principali motori di ricerca sono una delle fonti di traffico per eccellenza: sono loro a decidere, infatti, in base ad una determinata ricerca degli utenti, quali siti inserire per primi nelle SERP (search engine result page).
Quindi uno degli ingredienti per il successo è semplice: più il sito piace a Google, più dalle sue pagine si trarranno profitti. A questo scopo, diventa fondamentale prestare molta attenzione alla SEO (search engine optimization), una lista di regole che indicano proprio come ottimizzare i contenuti del sito per i motori di ricerca. Ovviamente, anche in questo caso, il consiglio per chi vuole vendere online e guadagnare è quello di avvalersi di professionisti del SEO.
Un'altra onda lunga da sfruttare, per pubblicizzare il portale di e-commerce, è quella dei social network. Una buona campagna di webmarketing su Facebook o Twitter, ad esempio, può portare grossi flussi di visitatori e quindi di potenziali clienti a visitare le pagine del sito.
Le campagne di webmarketing possono essere di diversi tipi, a seconda dei budget e delle tipologie di pubblico e, anche esse, vengono condotte da professionisti del settore che ne ottimizzano ogni aspetto.

Immediatezza, completezza e facilità di acquisto

Una volta portati i visitatori al sito, bisogna fare in modo di ottimizzare il tasso di conversione. Quando un potenziale cliente accede al portale, deve trovare informazioni subito reperibili e comprensibili. Inoltre è fondamentale che sia i testi che le immagini siano completi e forniscano tutte le informazioni necessarie all'acquisto. Un valore aggiunto, ad esempio, può essere quello di fornire le recensioni di utenti che hanno già acquistato l'articolo. Il tutto per fare in modo da ottenere la fiducia dell'acquirente e convincerlo a creare un carrello prodotti.
In ultimo, la procedura di acquisto e pagamento degli articoli deve essere rapida e al tempo stesso trasmettere sicurezza. Con queste caratteristiche, un portale e-commerce sarà pronto per vendere online e affermarsi in internet.

Se anche tu, vuoi aprire un negozio e-commerce e non sai come fare, scrivici per un preventivo gratuito.