Instagram lancia lo shopping online: acquistare sarà sempre più semplice

Instagram lancia lo shopping online: acquistare sarà sempre più semplice

Data di pubblicazione: 16-04-2018

Dopo aver in qualche modo contribuito a rinnovare il modo di fare acquisti online, Instagram lancia ufficialmente lo shopping sulla propria piattaforma.

Nei prossimi mesi, man mano che i marchi si adegueranno a questa novità, potremmo assistere alla nascita di un vero e proprio fenomeno di massa nel mondo dell'e-commerce.

Shopping su instagram: cosa cambia rispetto al passato

In realtà, proprio per le caratteristiche intrinseche di Instagram, l'apertura allo shopping non rappresenta chissà quale novità epocale, tanto per gli utenti quanto per i fanatici dell'e-commerce; proviamo a spiegarci meglio.

Negli ultimi anni, grazie ad un concept moderno e a un design più trendy rispetto alla concorrenza, Instagram è divenuto il social del post-Facebook, destinato a dominare da qui agli anni a venire in maniera quasi del tutto incontrastata.

L'esplosione del fenomeno degli influencer, su tutti la "nostra" Chiara Ferragni, era già un chiaro segnale di come le grandi aziende avessero accolto le opportunità offerte da Instagram e avessero cercato di volgerle a proprio favore per il tramite di vip e star dello spettacolo.

L'arrivo dello shopping online, dunque, appare come il naturale coronamento di un percorso di apertura all'e-commerce che dura su Instagram da ormai alcuni anni. Detto ciò, l'arrivo di questa nuova funzione non sembra al momento chiudere la strada al business degli influencer che, al contrario, potrebbe subire una forte impennata parallelamente all'approdo dei grandi marchi sul marketplace di Instagram.

Un'opportunità da cogliere al balzo per le aziende

È chiaro che i principali beneficiari di questa novità saranno le aziende che vantano una presenza consolidata su questo social network. Parliamo principalmente di tutti i marchi che si rivolgono ad un target giovanile (colossi dello sport, della moda, stile di vita ecc.), che godono di un seguito ed una popolarità su Instagram tali da avere già la strada spianata per lo shopping sulla piattaforma.

Un'opportunità ancora più ghiotta, però, si presenta agli occhi dei brand più giovani, che magari si affacciano per la prima volta nel campo dell'e-commerce e necessitano della giusta visibilità per crearsi la propria nicchia di clienti.

In questo senso, Instagram ha già tenuto a precisare che i propri guadagni sull'e-commerce saranno calcolati sulle sponsorizzazioni fatte a vantaggio delle aziende: queste, infatti, previa apertura di un account aziendale, avranno praticamente la possibilità di pubblicizzare i propri prodotti anche agli utenti che non compaiono tra i follower.

Un avvicinamento al modello di e-shop, insomma, che non avrà particolari ripercussioni sul normale funzionamento della pagina per gli utenti non interessati, ma che consentirà di avvicinare domanda ed offerta di prodotti più di quanto non abbiano fatto le recenti modifiche all'algoritmo di Instagram.

Pur dovendo pagare un gap temporale con alcuni concorrenti già entrati nell'e-commerce, la crescente popolarità di Instagram è già garanzia di successo; basti pensare agli oltre 800 milioni di utenti iscritti al social secondo le recenti stime e, dato ancora più importante, ai 500 milioni fra questi che vi accedono quotidianamente.

Ogni azienda che decide di investire nel marketplace di Instagram, sa dunque di rivolgersi virtualmente ad un numero imponente di utenti pronti a valutare i propri prodotti.