Facebook ancora leader tra i social in Italia, Instagram segue a ruota

Facebook ancora leader tra i social in Italia, Instagram segue a ruota

Data di pubblicazione: 24-01-2019

Il fenomeno dei social coinvolge ed influenza tutti, che piaccia o no.

Facebook è ancora il leader incontrastato del web, ma Instagram segue a ruota. Analizzare i dati relativi alla popolarità dei social contribuisce a fornire informazioni utili per comprendere l'evolversi dei costumi della nostra società.

Interessante analisi della popolarità dei social

L'osservatorio delle Comunicazioni Agcom ha reso noti i dati delle ultime rilevazioni nel campo dell'utilizzo di internet e dei vari social. Emergono risultati che non stupiscono più di tanto gli assidui frequentatori internettiani: Facebook conserva il primato di social più frequentato, ma Instagram, peraltro intimamente legato a Facebook, si colloca al secondo posto e registra la crescita maggiore tra tutte le piattaforme.

Il dato è interessante se si riflette sul fatto che Facebook ha subìto e subisce diversi "colpi bassi" dovuti alla faccenda dello scandalo Cambridge Analytica e al fenomeno delle fake news che "sporcano" le sue pagine.

Molti giovani si sono allontanati dal social tanto acclamato negli anni scorsi, ma sono stati ampiamente sostituiti da utenti più avanti con l'età.

A seguire troviamo la creatura di Microsoft, LinkedIn, che può vantare di essere il più longevo tra i social ancora utilizzati.

Pinterest occupa un posto di tutto rispetto, anch'esso in crescita e passato in vantaggio rispetto a Twitter. Quest'ultimo sta provando nuove funzionalità per cercare di fare un balzo in avanti o almeno sostenere il ritmo: i risultati saranno tutti da vedere.

Infine, vanno citati Snapchat e Tumblr. Entrambi crescono, ma decisamente di poco rispetto ai social più frequentati.

In fondo alla lista va notata la lenta scomparsa di Google+, destinato ad estinguersi entro l'anno in corso e quindi non più competitivo.

Internet in Italia

La cultura e il progresso di un Paese sono valutati anche dal numero di coloro che utilizzano il mondo virtuale.

L'Italia si colloca piuttosto in basso rispetto ai Paesi del Nord Europa che vantano accessi in internet che variano tra l'80% e il 90%.

É all'incirca del 71% la percentuale di italiani che naviga abitualmente e visita le piattaforme social.

La buona notizia è che il dato è in costante crescita, a testimonianza del fatto che pian piano anche in Italia la rete di internet diventa sempre più accessibile, ma anche sempre più apprezzata e utilizzata.

Grazie al continuo aumento di accessi in rete e di conseguenza sui social, si può registrare una crescita di quasi tutti i social.

Facebook riesce a conservare popolarità e primato, con i suoi oltre 35 milioni di utenti, ma Instagram, che pure appartiene a Zuckerberg, si difende più che bene, crescendo maggiormente in percentuale. Instagram ha oltre 22 milioni di utenti, in continuo aumento.

LinkedIn, scegliendo di avvicinarsi di più alle caratteristiche di un social media, piuttosto che conservare le originarie fattezze di social business network, regge il confronto e cresce del 39%, arrivando ad oltre 15 milioni di seguaci.

Pinterest nel mondo è il social leader con 250 milioni di utenti, ma in Italia si difende bene, con una crescita in percentuale seconda solo ad Instagram del 47% e con 9 milioni di utenti.

Ad ognuno il suo social, quindi, potendo scegliere quello che più rispecchia le proprie attitudini.