Le tendenze del Web design nel 2016

Le tendenze del Web design nel 2016

Aveva ragione Franco Battiato quando cantava 'Voglio vederti danzare' perché, in effetti, il successo su Internet 'gira tutto intorno alla stanza'. La stanza digitale del sito web, è fondamentale per coinvolgere i visitatori in un'esperienza che sia soddisfacente da ogni punto di vista, a partire da una grafica moderna. Ecco le tendenze del web design che spopoleranno nel 2016.

CSS3 Flexbox e mobile friendly: in principio era il caos

Un web designer che si rispetti, per creare un sito web, impiega svariate settimane: colpa del caos primordiale dei codici che sorreggono l'architettura di un sito web, da sempre grande cruccio di chiunque si occupi di questa professione. Creare un sito non è infatti paragonabile alla classica passeggiata di salute: bisogna rispettare la moda del mobile friendly, adattare il design ed il menu alla navigazione da Smartphone, ma al tempo stesso non causare la frammentazione dei moduli adibiti al contenimento dei diversi elementi. In altre parole, quando si adatta un sito per mobile, si rischia di forzare un'architettura fatta di blocchi e celle, e di spargere in giro per la home page testo e immagini a casaccio. Un rischio che il web designer non correrà più, grazie al CSS3 Flexbox, in grado di garantire blocchi flessibili perfettamente adatti alla navigazione sia da pc che da Smartphone.

Dal Flat al Material: il web design diventa gra..."figo"!

Una delle maggiori tendenze del 2016 sarà senza alcun dubbio il Material Design, un nuovo stile creato da Google nel 2014 che basa la sua forza sulle caratteristiche del flat (ovvero i blocchi mobili e adattabili visti poco sopra), ma concepito in modo 'materiale', ovvero dando la sensazione all'utente di avere a che fare con qualcosa di reale, di tangibile. Il Material Design, infatti, interpreta i blocchi di testo e le immagini come oggetti, dotati di una forma con textures e ombreggiature. Navigando un sito progettato secondo il Material Design, si ha la sensazione di essere immersi in un mondo dotato di peso e di compattezza. Grazie a Google, da oggi il web design diventa gra...figo!

Foto o video? Cinemagraph è la perfetta via di mezzo

L'impatto grafico di un sito è fondamentale, così come la sua facilità di caricamento. Le tendenze del web design si sono finora suddivise in due strade: chi utilizza foto d'impatto come sfondo della propria landing page, e chi invece utilizza i video, difficili però da caricare navigando con lo Smartphone. A dare la soluzione all'eterno dilemma ci ha pensato Cinemagraph: una tecnologia che consente di ricreare una porzione di video in loop all'interno di un'immagine, così da dare una sensazione quasi mistica di realtà. E, soprattutto, un caricamento decisamente più agile per chi naviga da cellulare.

Infografiche e font innovativi

Un'altra delle tendenze di successo nel campo del web design, è rappresentata dalla moda delle infografiche e delle illustrazioni, perfette per guidare il visitatore alla scoperta del sito web senza appesantire la vista o l'home page, e dando al tempo stesso un aspetto fresco e giovanile al design. Per quanto riguarda i font, grazie a Google i web designer hanno potuto mettere le mani su font gratuiti pensati proprio per l'agilità e la chiarezza dei siti web. Il font del 2016? Senza dubbio 'Roboto'.