Quanto conta la grafica per il successo di un sito web?

Quanto conta la grafica per il successo di un sito web?

Le continue evoluzioni nel settore grafico costituiscono la linfa vitale per la crescita di diversi settori; l'elettronica è fra quelli che maggiormente risente dell'influenza di questi miglioramenti, tanto che oggi un televisore ad alta definizione è ormai quasi fuori moda a causa dell'avvento dell'incredibile tecnologia 4k. Ma la componente grafica domina ormai intere fette di mercato, tanto da essere non più vista come quel "tocco in più" che viene visto di buon occhio, ma come un requisito fondamentale per il successo di un bene o servizio.

Chi di noi, del resto, non si è mai trovato a valutare un prodotto quasi più per il suo aspetto esteriore (confezioni, design, fantasia) rispetto al suo contenuto o alla sua vera funzione? Ecco, dunque, spiegato come mai, al giorno d'oggi, il successo di un sito web dipende strettamente dalla qualità del lavoro grafico svolto per esso.

Siti web: la grafica è davvero così importante?

A questa domanda non si può rispondere in maniera secca senza almeno minimamente approfondire alcuni lati della questione. In alcuni settori, infatti, la cura dell'aspetto grafico richiesta è straordinaria, in quanto l'obiettivo è riuscire a fare colpo sull'utente e convincerlo a rimanere legato in maniera visiva alla pagina; in altre parole si cerca, tramite l'utilizzo spesso di effetti grafici spettacolari, di catturare l'occhio dell'utente e tenerlo incollato allo schermo fin quasi a innamorarsene.

Un esempio è quanto accade per i siti che si occupano di gaming e videogames: a contenuti grossomodo simili, infatti, capita spesso che gli utenti si leghino alla pagina che li affascina di più dal punto di vista grafico e gli offra uno spettacolo che riesca ad intrattenerli senza noia. Detto questo, di norma, nella quasi totalità dei casi, la qualità dei contenuti precede in maniera netta e ineludibile la bellezza della grafica. Questo perché quando in una pagina web si cercano notizie, informazioni o di catturare qualsivoglia dato a disposizione, rimane fondamentale per l'utente avere la risposta che cercava nel minor tempo possibile.

In passato si è fatto largo uso, per la progettazione della grafica di un sito web, della cosiddetta "intro in Flash": si tratta di un filmato introduttivo, che anticipa l'arrivo dell'utente sulla homepage del sito, atto a colpire il lettore e perciò realizzato con la cura nei minimi dettagli degli effetti e delle animazioni. Con il tempo, però, malgrado le ingenti spese da parte dei gestori per la realizzazione di queste intro, si è tornati spesso sui propri passi: l'utente, infatti, a lungo andare trova fastidiosi questi escamotage e ne intuisce l'unica finalità di impressionarlo, per cui preferisce legarsi alla concorrenza che bada più al "sodo".

Consci degli errori fatti in passato, i web designer moderni sanno che il lavoro grafico deve essere svolto in funzione di esaltare e rendere più piacevole il godimento dei contenuti, e mai fine a se stesso. Ecco perché, pur essendoci scuole di pensiero diverse su questo tema, è ormai una consuetudine effettuare una separazione tra i contenuti testuali e il layout grafico: la grafica al servizio del contenuto e delle esigenze dell'utente.